Archivi tag: usefilm

La modella: HolaBola

Se siete tra quelli che non ne possono più di vedere gatti sui siti fotografici siete giustificati .. potete saltare il post.
I gatti sono i soggetti più inflazionati sui siti di fotografia, ovvio, chi si trova nelle mani una macchina fotografica il primo giorno fotografa quello che gli capita sottomano e cosa c’è di meglio della belva di casa? È per quello che i siti di fotografia sono pieni di ciofeche feline … io non solo ho cominciato provando la mia Fuji con la gatta di casa … ho proseguito a farle foto!!

HolaBola

Lei è HolaBola, gatta pezzata dalle origini molto proletarie ma che si è elevata a modella professionista per la sottoscritta.

SEGUE > > >

Tutto cominció a Parigi

Il punto di vista del mio compagno di merende fotografiche:

Testo e fotografie di Gennaro Guarino (Rino63)

Tutto cominciò a Parigi! Qualcuno si chiederà che cosa centra Parigi con Mega-pixel / Usefilm / DPC con le mie merende fotografiche con la rossa di Modena, no non la Ferrari, l’altra, si insomma Mila o per meglio dire la leggendaria Milacroft!!!!!!!!!

Si, insomma, un bel giorno mi comprai una compattina da 2 dico 2 megapixel (più o meno come un telefonino di oggi) e per puro caso venne fuori una bella foto o per meglio dire una foto.

Me la guardai per 3 giorni e nel frattempo decisi che fotografare mi piaceva quindi, armato di tutte le buone intenzioni, Google mi condusse su Mega-Pixel.

E qui postai la mia prima foto, ci furono bei commenti ma soprattutto cominciai ad imparare qualcosa!

SEGUE > > >

Siti Fotografici #9 – DPChallenge

Su Mega-Pixel una delle zone più interessanti del sito era la chat, almeno i primi tempi. Era facile incontrarci personaggi interessanti come Eugenio Sinatra, Dodo Veneziano o Diego G. Bandion.

fragile - milacroftCon la decadenza del sito anche la chat cominciò a prendere una piega da community di cuori solitari e i gruppetti di utenti storici cominciarono a ritrovarsi su Messenger. Ma anche lí un po’ alla volta ognuno prese una strada diversa e cominciai a perdere (o lasciar perdere secondo i casi) i contatti, alla fine come in Highlander, ne restò solo uno ….

SEGUE > > >

Siti Fotografici #8 – Free-Lens

Ero rimasta alla fine dell’estate del 2005 e alla rivolta su Usefilm, come dicevo in quel periodo ricevetti l’invito per partecipare ad un nuovo sito italiano.

E non era un invito sui generis, era personale perché quel sito, che allora si chiamava Photo4us nasceva con premesse abbastanza …. pretenziose.

Oltre ad essere (come tutti) l’unico sito in cui si parlava in modo costruttivo di fotografia, vigeva (come in tutti) l’assoluta libertà di parola ….ci si poteva iscrivere solo se invitati da qualche utente facente parte dello staff, in seguito, quando si resero conto che così eravamo i 4 gatti che già si conoscevano, la Pasionaria (sí la leggenda metropolitana …) ebbe l’idea di mettere l’iscrizione libera ma “in attesa di approvazione” da parte dello staff che per verificare la sincera determinazione dell’utente a contribuire in modo costruttivo al sito pretendeva dallo stesso una lettera di accompagnamento con le sue intenzioniun delirio insomma!

SEGUE > > >

Siti Fotografici #5 – Usefilm

Mega-Pixel si avviava a una lenta agonia tra fotine patetiche e gente che si strappava i capelli per una recensione, quindi cominciai a guardarmi intorno e scoprii che la maggior parte di quelli che apprezzavo erano emigrati su Usefilm.

Cavolo … un sito internazionale! Non ero molto sicura che le mie foto potessero essere all’altezza del sito, mi sentivo intimidita, ci misi un po’ a decidermi ma alla fine postai la prima foto.

Non poteva essere diversamente, il primo amico ad accogliermi e farmi coraggio fu Riccardo, lui non lo sa ma lo considero il mio spirito guida fotografico :D mi piace il suo modo di parlare di fotografia e di solito dove va lui c’è un buon ambiente e così mi ritrovo a “marcarlo” nei vari peregrinare tra i siti.

SEGUE . . .

Barbelfo

Barbelfo apparve sulla scena di un sito di fotografia presentandosi come un principiante con tanta voglia di imparare, ma è bastato poco perché qualche consiglio dei più esperti tirassero fuori un talento sorprendente.

Forse era davvero un principiante della tecnica fotografica ma nella sua testa c’erano già tanti piccoli gioielli di fotografia, quello che ai miei occhi lo ha reso grande è stata la sua umiltà nel voler imparare e nel portare avanti le sue sperimentazioni, non si è mai fossilizzato sul tipo di fotografia che sul sito di turno gli ha portato riconoscimenti è andato avanti provando un po’ di tutto, stili e tecniche senza paura di sbagliare anzi facendo degli sbagli un tesoro.

La sua fotografia spazia dall’astratto pittorico al ritratto in BN

SEGUE . . .