Archivi tag: rino63

2008 … andato …

e finalmente dico io!

No tranquilli niente post di buoni propositi, non li ho mai fatti in vita mia e di certo non inizieró adesso, e poi la via per Technorati è  lastricata di buoni propositi quindi lascio il compito ad altri bloggari (blogger mi sa troppo inglisc!)

No, non è neanche un post sul riassunto dei fatti dell’anno, né dello sportivo dell’anno, né della fighetta dell’anno (che tanto nessuna fighetta dura tanto) per quello potete andare direttamente su Repubblica o qualsiasi altro giornale online pubblicato in un qualsiasi buco del mondo che avrá di certo una rubrica del genere.

No, neanche un post sulla ricetta ideale del cenone di Capodanno che tanto io in cucina c’azzecco come Zapatero alla riunione del G20 o come una Nikon in mano a Rino (… e questa gliela dovevo… ), e poi biru è in sciopero-scrittura.

È solo un post per dire che sono contenta che finisca il conteggio di questo anno, non che la cosa mi sia mai importata piú di tanto il 31 di dicembre per me è un giorno come un altro, ma il 2008 è un numero che ho odiato dal primo momento che l’ho visto.

Intanto è un numero pari e a me non piacciono i numeri pari, poi è un anno bisestile, io non sono superstiziosa ma si sa la fortuna è cieca ma la sfiga ci vede benissimo e poi è tutto tondo e io detesto le cose perfette e senza spigoli, poi ci sarebbero cosucce tipo la crisi finanziaria, la disoccupazione ecc.ecc. ma non sono cosí impegnata per perdermi in temi  sofisticati.

Ció che veramente mi ha fatto odiare questo stramaledetto 2008 è che giusto all’inizio ho compiuto 40 anni, sí adesso lo posso anche dire, ho superato il trauma, tra pochi giorni saranno 41 quindi è passato,  sono cose che per fortuna non capitano tutti i giorni ma compiere 40 anni mi ha fatto iniziare malissimo l’anno! Un po’ come alzarsi con il piede sbagliato e passare la giornata sversi .. ecco per me questa giornata è durata un anno!!

Fanculo al 2008

)

Buon A(n)No © MilaCroft :)

Comunicazione di servizio

Scusate ma questa è una notizia che non posso non pubblicare, dopo anni di fatiche che in parte ho condiviso … Rino ha avuto il suo Yellow Ribbon su DPChallenge!!!

3º posto per questa bella foto!! Un bel regalo di Natale!!

Wild Daisy © Rino63 (DPChallenge)

Se non avete mai vissuto le frustrazioni dei contest di DPChallenge non potete capire :D sono contenta come se avessi vinto io!!

Complimenti Gennari’

O’zappatore … torna a casa

Torna, torna! ‘Sta casa ascpett’ ‘a te!

Grazie ad Antonio Perrone (Torkio) e alla sua reinterpretazione … lo zappatore torna a casa :D

o'zappatore

o'zappatore

PS: Rino se passi di qui aggiungi qualcosa in napoletano corretto che io sono padana, o’zappatore a casa mia è solo un cuntadein … sí insomma anche le parole hanno la loro poesia ce lo vedete Merola stravolto dalle lacrime  cantare “al cuntadein“???

‘o zappatore, nun s”a scorda ‘a mamma!

e si nun s scord a mamm, a mamm addò stà?

Grazie Rino :)

Brandelli di dizionario (che qui facciamo cultura mica quadretti in brodo!)

Napolatano: ‘o zappatore

Modenese: al zapador o sapador secondo la zona della provincia :P

Grazie papá :D

L’altra storia

Testo di Gennaro Guarino (Rino63)

Eh si questa è l’altra storia [NDR - Rif. Tutto cominció a Parigi] … Comincia una mattina quando, aprendo come al solito DPC, trovo l’annuncio del primo DPL (DpChallenge League!).

Per la prima volta il sito dove i challenges sono da sempre individuali lancia una gara tra squadre di fotografi. Le regole sono e resteranno un po’ oscure, la finale, l’ultima gara, non sarà mai giocata ma …. Evviva ci si diverte! E allora via, tutti sul mercato, Mila latita, da un po’ di tempo ha perso la voglia, non ha tempo e io non so come tirarla dentro (senza di lei non mi diverto!).

Mi invento capitano (anche perché rischio di rimanere senza squadra …) e mi lancio sul mercato stando ben attento a lasciare libero un posticino in squadra (tanto lo so che in un modo o nell’altro riuscirò a convincerla).

SEGUE > > >

Tutto cominció a Parigi

Il punto di vista del mio compagno di merende fotografiche:

Testo e fotografie di Gennaro Guarino (Rino63)

Tutto cominciò a Parigi! Qualcuno si chiederà che cosa centra Parigi con Mega-pixel / Usefilm / DPC con le mie merende fotografiche con la rossa di Modena, no non la Ferrari, l’altra, si insomma Mila o per meglio dire la leggendaria Milacroft!!!!!!!!!

Si, insomma, un bel giorno mi comprai una compattina da 2 dico 2 megapixel (più o meno come un telefonino di oggi) e per puro caso venne fuori una bella foto o per meglio dire una foto.

Me la guardai per 3 giorni e nel frattempo decisi che fotografare mi piaceva quindi, armato di tutte le buone intenzioni, Google mi condusse su Mega-Pixel.

E qui postai la mia prima foto, ci furono bei commenti ma soprattutto cominciai ad imparare qualcosa!

SEGUE > > >

Siti Fotografici #9 – DPChallenge

Su Mega-Pixel una delle zone più interessanti del sito era la chat, almeno i primi tempi. Era facile incontrarci personaggi interessanti come Eugenio Sinatra, Dodo Veneziano o Diego G. Bandion.

fragile - milacroftCon la decadenza del sito anche la chat cominciò a prendere una piega da community di cuori solitari e i gruppetti di utenti storici cominciarono a ritrovarsi su Messenger. Ma anche lí un po’ alla volta ognuno prese una strada diversa e cominciai a perdere (o lasciar perdere secondo i casi) i contatti, alla fine come in Highlander, ne restò solo uno ….

SEGUE > > >